Nel processo di trasmissione cromosomica da padre in figlio, si ereditano gusti, cattive abitudini, diabete (quindi sfighe), lavoro (quindi fortune).
C’ è chi eredita l’ azienda di noccioline, chi la stempiatura retoricamente camuffata in fronte alta.
E chi invece, acquisisce l’ imperitura passione per la musica.
E’ da questo passaggio su vinile che ha origine la storia in consolle di Fabrizio Duca.
Fabrizio Duca nasce a Messina il 1° Luglio del 1991, e viene svezzato dal padre, noto dj messinese, a omogenizzati e hits degli anni ’70-’80.

Sviluppate le proprie capacità uditive, si diletta nell’ ascolto di revival ’60, ’70, ’80 italiani e stranieri.
Ma come succede in ogni buona crescita affidata a cibi sani, ‘Sapientino gioca e impara’ e minicicciole nelle tasche dei jeans,
Fabrizio spicca il volo dal nido paterno e, grazie ai primi lettori regalati dai amici, all’ età di 16 anni,
dà inizio alla sua personale e monogoma storia d’ amore con i bpm. Dopo un anno di frequentazione clandestina, ecco che la storia viene resa ufficiale nel capodanno 2008/2009,
quando Fabrizio fa scivolare pubblicamente le sue dita sui piatti della consolle.

Da quel momento, Mr Duca è un treno in corsa lungo i binari della clubbing night messinese, chiudendo concerti di tanti artisti del panorama italiano come:

•Rocco Hunt
•Prezioso
•Gemelli Diversi
•Flaminio Maphia
•Finley
•Il Pagante
•Power Francers
•Zero Assoluto

Location:
Gattopardo (Brolo), Calajunco (RC), Kälberbronn, Baden-Wurttemberg, che (Germany), Caicco “Kaptan Yilmaz”, Marabù Disco Naxos (Giardini Naxos), Caparena (Taormina), Main Palace Hotel (Roccalumera), Antica Filanda (Capri Leone) Blanco y Negro (Monforte Marina), Timalù (Torregrotta), Paradiso (Capo Milazzo), Fiera Di Messina, Cittadella Sportiva Universitaria, Retronoveau, Palcó (ex Flexus), Cliver, Re Vittorio, Officina, DON, Golden Club, Klu (Kokó), Glam, Ghirò, 312, Kalua, Capo Peloro Resort, 090, Narciso Cafè, Il Goccetto, Dolce, Prestige, Pitch Club, Degusto, Circolo Thalatta, Toro Nero, Perissa, Vintage, Glirrerammare, M’ama, Don Air, Blanco, Lescà, Calasole, Giardini di Giano, Lido dello stretto, Sea’s Sport, White, Giardino delle Palme, lido Spiaggia D’oro, Orcinus Orca, Sapore Divino, Villa Musco, Faro dei Corsari.

Queste le fermate finora effettuate.

Solo un blackout potrebbe tentare di fermarlo, ma l’amore si sà, non conosce ostacoli ne passaggi a livello..!

LETIZIA SCAVELLO